Chi siamo

CENNI STORICI
Nella primavera del 1947 si costituì nell’ambito del territorio Comunale un “Comitato autonomo di Assistenza” le cui finalità statutarie erano quelle di dare assistenza ai poveri diseredati e bisognosi del Comune, e come scopo ultimo la creazione e la gestione di un fondo per la costruzione della Casa di Riposo di Roè Vociano.
Il Comitato avrebbe provveduto alla realizzazione degli scopi prefissati con il contributo volontario del 0,50% sulla retribuzione lorda degli operai ed impiegati dello stabilimento De Angeli Frua aderenti all’iniziativa e con il contributo di questa Direzione, pari alla cifra offerta dagli operai.
Dopo non poche traversie di ordine burocratico e legale attinenti l’acquisizione dell’attuale sede, furono realizzati i lavori per l’adattamento dell’immobile alla nuova destinazione.
Nel 1950 la Casa di Riposo entrò finalmente in funzione, prima gradualmente e poi a pieno ritmo.
Il riconoscimento ad ente morale di natura pubblica è stato disposto con Decreto del Presidente della Repubblica n. 992 in data 21 luglio 1965.
Dal 01 marzo 2004 la Casa di Riposo ha mutato personalità giuridica: da istituzione pubblica (IPAB) a    FONDAZIONE – ONLUS di diritto privato come previsto dalla Legge Regionale del 13 febbraio 2003, n.1 per il riordino dei servizi socio-assistenziali pur mantenendo inalterata la volontà dei soci fondatori.
Ad oggi la Fondazione Casa di Riposo di Roè Volciano –Onlus (di seguito denominata Fondazione) è una struttura che gestisce:

  • 40 posti letto accreditati e a contratto con Regione Lombardia per anziani non autosufficienti (accreditati con DGR n.6212 del 19/12/2007);
  • 2 posti di sollievo autorizzati e non a contratto con Regione Lombardia (n. protocollo 0018252 del 05/02/2013 ASL di Brescia);
  • 15 posti letto Comunità residenziale per anziani (decreto n.561 del 30/10/2014 ASL di Brescia per presa d’atto accordo di programma).

cover_libro_RSA

📥 scarica e leggi il nostro libro.


MISSION ISTITUZIONALE
Scopo della Fondazione è quello di offrire ad anziani non autosufficienti servizi sanitari, assistenziali, riabilitativi e ricreativi al fine di garantire:

  • Il benessere psico-fisico;
  • Il mantenimento delle abilità residue;
  • Il massimo recupero funzionale;
  • La prevenzione delle complicanze legate alla non autosufficienza;
  • La possibilità di comunicazione e di valide relazioni sociali;
  • La sicurezza;
  • Il necessario supporto alla famiglia.

I PRINCIPI CHE CI GUIDANO
I principi fondamentali che guidano l’azione di tutti coloro che operano all’interno della RSA si esplicitano nella:

  • Centralità della persona: all’ospite deve essere sempre riservato grande rispetto per quella dignità che gli deriva non dall’autosufficienza o dalle capacità cognitive ma dall’essere persona.
  • Autonomia delle scelte: l’ospite deve potersi sentire come a casa propria nella possibilità di assumere scelte autonome, decidere del proprio tempo, incontrare persone a lui care, partecipare attivamente ad ogni decisione che lo riguardi.
  • Competenza e qualificazione delle cure: l’ospite deve poter usufruire di cure adeguate, continuative e tempestive in relazione ai suoi bisogni di salute.
  • Qualità della vita: l’ospite deve poter trovare un ambiente pulito e piacevole, cibo di qualità, una qualificata capacità di soddisfare i bisogni attraverso relazioni caratterizzate da rispetto, calore umano, rispetto della privacy e della libertà personale.
  • Relazione interpersonale: le relazioni interpersonali all’interno della struttura devono essere caratterizzate dalla cortesia e dalla capacità di ascolto.

CODICE ETICO E MODELLO ORGANIZZATIVO
La Fondazione si è dotata di Codice Etico approvato nella seduta del Consiglio di Amministrazione del 08/09/2010 con Verbale n. 4. Copia di tale documento è esposta nella Bacheca della Fondazione e ne viene data copia all’atto dell’ingresso.

La Fondazione si è dotata di Modello di Organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs 231/2001 nella seduta del Consiglio di Amministrazione del 23/04/2014 con Verbale n.3

Indirizzo di posta elettronica dell’Organismo di Vigilanza: [email protected]

 

Main menu